I rumori bianchi sono suoni continui, che si ripetono regolarmente senza interruzioni e che, per questo motivo, hanno un effetto rilassante sulla mente e su tutto il corpo. Il loro nome deriva dal fatto che essi contengono tutto lo spettro delle frequenze udibili, proprio come la luce bianca contiene tutto lo spettro dei colori. In inglese si parla di white noise (rumore bianco), oppure si può ricorrere all’espressione suoni della natura.

La natura infatti offre tantissimi esempi di suoni continui che sono considerati rumori bianchi. I più comuni sono:

  • fruscio del vento
  • rumore delle onde
  • scroscio della pioggia

A questi bisogna aggiungere poi alcuni suoni prodotti da oggetti di uso comune che hanno le stesse caratteristiche dei rumori bianchi, e per hanno lo stesso effetto calmante. Parliamo del rumore del phon, del ventilatore o anche dell’aspirapolvere. Vi sarà senza dubbio capitato di conoscere persone che trovano questi suoni estremamente rilassante. Non si tratta affatto di una stranezza o di una questione di gusti. Studi scientifici hanno dimostrato che i rumori bianchi hanno davvero l’effetto di calmare la mente, poiché il cervello non li percepisce come suoni fastidiosi.

Rumori bianchi per dormire e alleviare l’acufene

Questa proprietà dei suoni bianchi viene sfruttata per ridurre lo stress, per conciliare il sonno e anche per alleviare l’acufene, il fastidioso e costante ronzio nelle orecchie che affligge molte più persone di quanto di pensi.

Come abbiamo detto, la loro ritmicità ha un effetto calmante e per questo aiuta ad addormentarsi. In alcuni casi, tali suoni risultano molto più rilassanti del silenzio che in genere si avverte di notte in casa. In altri, aiutano a coprire i rumori molesti proveniente dall’esterno. Un po’ diversa è la situazione per i neonati, che anche traggono dai rumori bianchi grandi benefici. I white noises somigliano molto ai suoni avvertiti all’interno della pancia della madre. Di conseguenza, per i bambini appena nati essi rappresentano un ideale ritorno al grembo materno, l’ambiente più sicuro e protetto di tutti, in cui è facilissimo addormentarsi.

Ma è in relazione all’acufene che i rumori bianchi offrono i maggiori benefici. Grazie alle loro particolari caratteristiche riescono infatti a coprire i ronzii e i fischi nelle orecchie e ad alleviare il fastidio del tinnito. Molti audioprotesisti e professionisti dell’udito raccomandano a chi soffre di acufene di ascoltare una playlist di suoni della natura o white noise per rilassarsi e per gestire l’acufene.

In commercio si trovano diversi generatori di rumori bianchi. Anche gli apparecchi acustici di ultima generazione hanno una funzione apposita per riprodurli direttamente all’orecchio. In alternativa, potete ascoltare una delle tante playlist gratuite di suoni bianchi che si trovano online e verificare di persona i benefici.